in viaggio con i bimbi no problem basta organizzarsi 01 

Scoprire il mondo con i figli è bello e viaggiare è una grande opportunità di crescita e di conoscenza per i bambini, ma affinché il viaggio sia divertente e rilassante bisogna tener conto di alcune cose: innanzitutto impostare la visita in modo divertente e poco stressante poi fare in modo da pensare al benessere sia degli adulti che dei bambini. I piccoli in primis devono essere impegnati con qualcosa che attrae fortemente la loro curiosità in modo che possano provare una certa soddisfazione e non annoiarsi. E’ sempre bene modulare la visita sulle loro esigenze: se si prenota una visita guidata di un intero giorno tra architetture e musei, anche il bimbo più paziente e più curioso è messo a dura prova. A seconda dell’età dei bimbi bisogna fare delle scelte, decidere di visitare per esempio solo un’area, magari dopo aver un po’approfondito con il bimbo cosa si andrà a vedere. Molto meglio scegliere musei si interessanti per mamma e papà, ma che offrano percorsi ad hoc per i più piccoli e soprattutto con i biglietti già prenotati nella formula salta file.

Se si è via tre giorni, due musei possono bastare, magari uno di arte e uno di scienza, e poi via con tappe golose: un salto nella pasticceria più famosa della città per deliziarsi con qualche dolcetto, un pranzetto in un ristorantino tipico per assaggiare qualche specialità (meglio a pranzo, la sera i bimbi hanno sonno e sono più insofferenti) una visita ad una gelateria rinomata, un po’ di shopping per acquistare qualche souvenir o qualche gioco, meglio se collegato alla città che si sta visitando. Se possibile, sarebbe importante inserire nel programma anche un parco divertimenti, un parco naturale o un giardino.

Facendo scelte a misura di bambino non si riuscirà a vedere tutto ciò che si sarebbe voluto vedere, ma si contribuirà sicuramente a sviluppare nei piccoli il piacere del viaggio perché come dice Ungaretti “La meta è partire”.

Le occasioni di divertimento e di scoperta tra i preziosi tesori artistici ed architettonici delle città sono davvero tante e alcune volte neanche ce ne accorgiamo. “Siamo convinti che l’educazione di un bimbo passi anche attraverso la conoscenza del bello ovviamente rapportando questo tipo di esperienza culturale alle varie età, senza quindi privarlo del divertimento”, afferma Chiara Rosati, fondatrice di www.bimboinviaggio.com .

Bimbonviaggio.com lancia 3 guide per visitare le città con i più piccoli con tantissimi indirizzi utili per scoprire 9 città d’arte in Italia con i bambini. Sulle guide, acquistabili direttamente sul sito, sono raccontate tante piccole storie legate alle città d’arte oltre a qualche piccolo segreto inaspettato... e sono indicati i luoghi più interessanti e divertenti da vedere con i bimbi: itinerari, musei, monumenti, attrazioni, parchi, idee weekend per le più belle gite in famiglia e ci sono anche suggerimenti relativi alle soste golose (che non possono mancare) ed allo shopping dedicato ai bambini (abbigliamento, giocattoli, negozi particolari adatti ai bambini).

Le guide per scoprire le principali città italiane sono 3 e sono in italiano e inglese:
•La prima dedicata a Torino, Milano e Venezia
•La seconda dedicata a Bologna, Firenze, Roma
•La terza dedicata a Napoli, Lecce, Palermo

I prossimi obiettivi di Bimboinviaggio.com
Nella strategia di Bimboinviaggio.com per il 2020, alla luce di quanto emerso dai trend, come prossimi obiettivi è prevista la realizzazione di un nuovo portale in lingua inglese e di uno in lingua tedesca in modo da attrarre i turisti europei che, secondo le recenti statistiche, stanno dimostrando un interesse crescente verso il nostro Paese.

Vista la crescente attenzione verso il turismo culturale, Bimboinviaggio.com punta inoltre a consolidare l’offerta di prodotti turistici legati alle città d’arte sia con la realizzazione delle nuove guide, attualmente tre, in italiano ed in inglese, dedicate alla scoperta delle città d’arte con i bambini, sia con l’implementazione nel portale di una sezione dedicata agli hotel di città dove i bambini siano realmente i benvenuti. “Il nostro obiettivo per i prossimi anni – dichiara Chiara Rosati fondatrice del portale - è di diventare il punto di riferimento più autorevole non solo per le famiglie italiane ma anche per quelle europee e in generale straniere che desiderano organizzare in sicurezza ed autonomia le proprie vacanze in Italia siano esse balneari, montane o legate alle città d’arte puntando ovviamente alla qualità.”

Su Bimboinviaggio.com ci sono ad oggi 400 strutture nei più bei luoghi di vacanza al mare e in montagna, ma anche nelle principali città d’arte italiane. E nel 2020 è previsto l’inserimento di nuovi hotel presenti nelle principali capitali europee.


archivio

la magia dell avvento a villach 01 

Dove andare per assaporare l’atmosfera magica dei mercatini di natale senza scontrarsi con la confusione di quelli ormai troppo conosciuti? Magari aggiungendovi anche la possibilità di regalarsi una giornata alle terme? E senza doversi sobbarcare troppi chilometri fuori dall’Italia?

Villach risponde appieno a queste tre esigenze: atmosfera, vicinanza, terme. La capitale della Carinzia, ad appena una manciata di chilometri dal confine italiano, è una cittadina moderna e antica allo stesso tempo. Distesa lungo la Drava, con i suoi palazzi ottocenteschi che animano il centro storico, è il posto ideale per una vacanza all’insegna della tradizione unita al benessere e alle comodità.

la magia dell avvento a villach 02

Il suo mercatino di Natale, cuore del “Villacher Advent”, il programma prenatalizio che si svolge dal 15 novembre al 24 dicembre con un ricco elenco di eventi, è quanto di meglio ci si può aspettare di trovare in un mercatino natalizio. Allestito in tre zone della città comprende il mercatino dell’artigianato, quello delle tradizioni e il mercatino gastronomico. Il mercatino dell’artigianato, allestito nel parco vicino al Parkhotel è il posto giusto per cercare oggetti artistici e fatti a mano da artigiani locali. Qui si possono trovare sculture, manufatti in legno o cuoio, borse in feltro, ciondoli in vetro, palle di natale originali dipinte a mano, nessuna uguale ad un'altra, corone dell’avvento che profumano di bosco, ghirlande artigianali per addobbare la casa, e tanto altro.

la magia dell avvento a villach 03
Il mercatino dell’Avvento delle tradizioni, attorno alla chiesa parrocchiale di S. Jakob, è incentrato sui prodotti tipici del periodo natalizio come candele e addobbi, mentre la centralissima “Hauptplatz” la piazza centrale di Villach, ospita il mercatino gastronomico, dove oltre a caldarroste, mosto caldo e vin brûlé si possono trovare tutte le specialità tipiche locali, a cominciare dal formaggio per finire con i bretzel, gli stollen e tutti i pani tipici con la frutta secca e i vari tipi di schnaps, grappa, alla ciliegia, alla pera, ecc. ecc.

la magia dell avvento a villach 013

Una passeggiata per il centro di Villach farà apprezzare anche la bellezza del centro storico cittadino, allietato da milioni di luci sfavillanti, mentre le musiche contribuiranno all’atmosfera insieme ai numerosi eventi collaterali. Per i bambini, ma anche per gli adulti, è aperta la pista di pattinaggio allestita nella piazza davanti al Municipio. Per chi vuole mettersi in gioco ma è arrivato a Villach senza l’attrezzatura adatta non c’è problema perché la si può noleggiare sul posto.

la magia dell avvento a villach 014

Un mini-zoo allestito nei pressi permetterà ai bambini di coccolare animali tenerissimi mentre per spostarsi da un luogo all’altro è a disposizione il trenino di Gesù Bambino. La mostra di presepi tradizionali e diversi concerti sono altre interessanti occasioni di svago. Per i bambini gli eventi imperdibili sono due, la grande sfilata delle maschere dei “Krampus e Perchten” e il “Bauernadvent” (Avvento Contadino). I krampus sono delle maschere impressionanti, specie di demoni dalle forme di animali dalle lunghe corna e di personaggi fantastici spaventosi. Vestiti con pelli e pellicce di animali, armati di campanacci, durante il periodo natalizio vagano per i paesi armati di fruste malmenando tutti coloro che gli capitano a tiro e in particolare i bambini cattivi che appena li vedono scappano terrorizzati.

la magia dell avvento a villach 04

I krampus che animano la sfilata di Villach, che si è tenuta il venerdì 29 novembre 2019, sono circa 1000, suddivisi in ben 45 gruppi. Della sfilata fa parte anche il personaggio di San Nicola, elemento sacro in una processione che vuole i Krampus demoni delle montagne dalle origini pagane. In prima linea tutti i bambini presenti quel giorno a Villach, impressionati ma anche incuriositi di vedere questi spaventosi personaggi. Il prossimo evento sarà il 22 dicembre quando, a partire dalle ore 17.00, andrà in scena il “Bauernadvent” (Avvento Contadino) con Gesù Bambino, i Re Magi e gli angioletti che sfileranno per le vie centrali della città.

la magia dell avvento a villach 05

Dopo lo shopping tradizionale tra le bancarelle del mercatino natalizio ci si può spostare allo Shopping Center ATRIO, il centro commerciale più grande della Carinzia a pochi chilometri dal centro cittadino. Bar, ristoranti, 2.000 posti auto di grande dimensione e oltre 90 negozi offrono tutto quello che si può desiderare per gli ultimi acquisti di Natale. Per le famiglie è disponibile anche un parco giochi, il “Lollipop-Kindererlebniswelt”, uno spazio di 600 m² in cui i bimbi possono divertirsi mentre i genitori si dedicano agli acquisti con tranquillità. Fino al 24 dicembre all’interno del centro commerciale è allestito anche un piccolo mercatino natalizio con prodotti di ogni tipo. Dal 27 al 31 dicembre è previsto anche un mercatino di portafortuna per Capodanno. ATRIO è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:30; il sabato dalle 09:00 alle 18:00. Per informazioni: www.atrio.at 

la magia dell avvento a villach 06

Conclusi gli acquisti ci si può dedicare al benessere presso le le KärntenTherme di Warmbad-Villach. La zona ha una lunga tradizione termale che risale ai romani mentre la storia moderna delle terme di Villach ha avuto inizio nel lontano 1688 con la costruzione del primo stabilimento di cura come attestano alcune fotografie storiche all’interno dello stabilimento che oggi comprende anche un’ampia zona SPA con sauna, bagno turco, piscina olimpionica, zona massaggi e relax e zona riservata naturista e una zona FUN con diverse piscine, scivoli d’acqua e idromassaggio.

la magia dell avvento a villach 07

Tutti coloro in possesso di uno skipass valido dell’Alpe Gerlitzen e del Dreilandereck possono accedere alle KärntenTherme di Villach, dopo le 17.00, con uno sconto del 20%. Con l’acquisto di biglietti plurigiornalieri (da 4, 5 o 6 giorni) sull’Alpe Gerlitzen nella formula “Sci & Terme”, con un sovrapprezzo allo skipass, si può accedere gratuitamente alle KärntenTherme di Villach dopo le 16.00. L’accesso è consentito nelle zone FUN & SPA, mentre per i bambini solo nella zona FUN.

la magia dell avvento a villach 09

Alle spalle della zona termale è possibile fare delle salutari passeggiate lungo il percorso che costeggia una vena di sorgente di acqua calda dove alcune persone fanno a fare un bagno caldo, sui passi di quello che era un antico percorso romano di attraversamento del territorio carinziano verso l’Italia e di cui ancora si possono ammirare tracce. Ma tutta la zona di Villach è ricca di percorsi per chi ama il trekking invernale, basti citare le suggestive escursioni nel Parco Naturale del Monte Dobratsch, attraverso idilliaci boschi innevati da percorrere con le ciaspole.

la magia dell avvento a villach 08

Mentre per chi ama le alte cime e la pratica dello sci due sono i magnifici comprensori sciistici della zona. L’Alpe Gerlitzen conta 25 piste di diversi livelli di difficoltà, per un totale di 45 chilometri, una modernissima seggiovia a sei posti, 15 chilometri di itinerari in neve fresca e una pista per gli slittini. Il Dreiländereck (letteralmente ‘monte dei tre confini’) con i suoi 17 chilometri di discese, una seggiovia a tre posti e 7 skilift, è la meta ideale per sciatori più tranquilli e famiglie con bambini.

la magia dell avvento a villach 010

Per soddisfare l’appetito che mette una giornata in aperta montagna niente di meglio che visitare alcuni locali tipici come la Villacher Brauhof, birreria accanto al birrificio storico in Bahnhofstraße 8 dove è possibile mangiare le specialità locali accompagnando il pasto con la birra locale alla spina. www.villacherbrauhof.at/ . 

Altro locale degno di nota è la Gasthof Genottehöhe. Il locale, su uno sperone sopra la città con un panorama mozzafiato su Villach, è specializzato in piatti tipici locali, in particolare la grigliata mista per due persone con contorno di riso, verdure e patate fritte. 

la magia dell avvento a villach 012

Da segnalare il ristorante Der Tschebull, della famiglia Tschemernjak, che gestisce questo locale storico fiore all’occhiello della gastronomia carinziana dal 1849. Gianni, il patron e chef in cucina, è specializzato in piatti a base di anatra.  Da consigliare per quella che non sarà una cena ma un’esperienza gastronomica unica ( www.tschebull.cc)

la magia dell avvento a villach 011

Per un soggiorno immersi nella magia dell’atmosfera natalizia, perfetti i prestigiosi hotel dell’antico centro storico della città: l’Hotel City (che vanta il certificato di qualità “Qualität Kärnten”), Hotel Gasthof Kramer, Hotel Goldenes Lamm, Hotel & Cafè Moser, Holiday Inn Villach, l’Hotel Palais26 e l’Hotel Globo Plaza. A questi si aggiungono, l’Hotel Seven e l’Hotel Karawankenhof che si trovano a poca distanza dal centro. In particolare l’Hotel Karawankenhof è l’ideale per chi vuole frequentare anche le terme in quanto fa parte del complesso termale-alberghiero con accesso diretto dalla stanza alla SPA. 

Per ulteriori informazioni: www.villacheradvent.at ; www.nataleavillach.com 

Foto ©Marina Cioccoloni


archivio

Nice Social Bookmark

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It