grado il camping tenuta primero festeggia 55 anni di attivita 01

Grande festa di compleanno in programma il 23 luglio per festeggiare il 55esimo anno di attività della storica struttura en plein air. Ma non finisce qui, il campeggio festeggerà il binomio vincente tra le vacanze all’aria aperta e il divertimento per tutte le età con un fitto calendario di eventi che accompagnerà i turisti durante tutta la stagione.

Dalle selezioni di Miss Alpe Adria ai party a tema, passando per gli happy hour e fino alle serate per i bambini, il divertimento sarà garantito per tutta la stagione e per i turisti di ogni età. Grande protagonista sarà ovviamente la musica con DJ set, concerti dal vivo e serate danzanti all’insegna del liscio, dei grandi classici del pop e della disco. Non mancheranno parentesi dedicate a generi più particolari, come il country e la musica medievale. A completare la ricca offerta di eventi, anche feste dedicate alla cultura medievale, alla birra e alle specialità tedesche e tirolesi (Septemberfest), senza dimenticare i grandi classici dell’intrattenimento come cabaret, karaoke e gli eventi sportivi su maxischermo.

Clou dei festeggiamenti il 23 luglio, con la grande festa di compleanno del Campeggio. Stand enogastronomici con prodotti di carne e di pesce, banco cocktail, angolo dolce, due bar, giochi gonfiabili per bambini. La festa inizierà alle ore 17.00 con un happy hour, alle ore 18 apriranno le cucine e dalle ore 19.00 fino alle 24.00 suoneranno “I Torpedos New Generation”, una cover band austriaca di musica anni ‘80 – ‘90 e chart attuali. Per finire ci si sposterà allo Yacht Club Primero per il Dj set. La festa sarà aperta anche al pubblico esterno dalla struttura.

Tutti i sabati d’estate, dalle 17.00 alle 19.00, presso la piscina del camping Tenuta Primero di Grado (“baraqua”), “Saturday Live”, aperitivo con musica dal vivo. Si esibiranno gruppi musicali o singoli interpreti in stile acustico o piano bar classico, per un aperitivo gradevole a bordo piscina.

Ogni giovedì e domenica, dalle 17.30 alle 18.30, presso la nuova esclusiva zona aperitivo del baretto (tennis bar) del camping Tenuta Primero di Grado, “happy hour” (paghi 1 bevi 2) con la musica live italiana ed internazionale di “Aureliano”.

A partire dal mese di giugno, ogni mercoledì sera dalle ore 20.30, presso la piscina del camping Tenuta Primero di Grado, “Baraqua”, serata dedicata ai più piccoli con animazione, musica e giochi. Una volta al mese, per la precisione, il 7 giugno, il 12 luglio ed il 2 agosto, la serata bimbi diventerà: “Luna Park”. Stand con giochi dedicati in stile luna park, zucchero filato, pop corn e animazione per tutta la famiglia

A partire dalla metà di giugno, tutti i martedì sera, dalle ore 21.00 alle 23.30, presso il nuovo Yacht Club Primero (ex Afen Bar), “Made In Italy”: musica italiana dal vivo con aureliano. Nel corso dell’estate non mancheranno le serate o gli aperitivi Made In Italy brandizzati con i più celebri marchi del beverage italiano.

Un venerdì al mese, a partire da metà giugno, si terranno le cosiddette “Special Nights”, eventi speciali con la formula della cena-concerto dal vivo, a partire dalle ore 20.30.

Da metà giugno in poi appuntamento immancabile per gli amanti del divertimento serale del venerdì sera con la musica di dj Mr Devis: “Festaza”. E al sabato le hit dell’estate per un party tutto da ballare in compagnia dei migliori DJ’s. Anche qui non mancheranno le feste sponsorizzate con gadgets e sorprese per tutti.

Maggiori informazioni: www.primerogrado.com


archivio

"Si stima che saranno oltre 350.000 gli italiani e 150.000 i turisti provenienti dall'estero ad aver percorso in camper o caravan il nostro Bel Paese da metà aprile fino al 1°maggio”. L'ha dichiarato Simone Niccolai, Presidente APC (Associazione Produttori Caravan e Camper) monitorando l'andamento delle presenze nei campeggi e in giro per l'Italia durante l'attuale periodo di vacanze favorite dalla Pasqua e dai due ponti del 25 aprile e primo maggio.

tutti in camper cresce la passione per il turismo all aria aperta 01

Secondo il rapporto 2016 di APC sono 4,1 milioni i turisti italiani che si muovono a bordo di camper e caravan, mentre secondo le ultime tendenze pubblicate dal CISET i turisti internazionali in Italia sono in aumento del 4%.

Nasce perciò sotto i migliori auspici il Salone del Camper di Parma (oltre 127.000 i visitatori della scorsa edizione) rappresentati da un lato, dalla vitalità di un settore in espansione (oltre 5.000 addetti e 700 milioni di Euro di fatturato fonte: Rapporto 2016 APC), dall'altro, dai dati sull'andamento del turismo in Italia.

In particolare, per quanto riguarda i turisti stranieri, i risultati dell'indagine svolta da Banca d'Italia saranno illustrati il prossimo 5 maggio a Venezia nel corso della XVII Conferenza “L’Italia e il turismo internazionale. Risultati e tendenze per l’incoming e outgoing nel 2016” organizzata da CISET e Università Ca’ Foscari. Dai primi dati provvisori emerge comunque già che, nell'anno appena trascorso, ben 53 milioni di turisti internazionali hanno soggiornato nel nostro Paese (+3%), per complessivi 341 milioni di pernottamenti ed una spesa generata pari a 34,4 miliardi di euro (+2%). “Una crescita - afferma Valeria Minghetti del Ciset - di cui ha beneficiato il turismo in caravan e camper tendenzialmente in linea con il movimento internazionale complessivo”.

A cinque mesi dall’apertura dei cancelli del Salone del Camper, l’incremento di superficie espositiva registrato è + 10%. Un dato che infonde ottimismo nei suoi organizzatori, Fiere di Parma e APC, su una nuova edizione di successo. Secondo in Europa soltanto dopo la fiera di Düsseldorf, il Salone del Camper è infatti diventato in Italia e nel mondo luogo d'incontro fra le più importanti e innovative aziende internazionali del settore e gli appassionati del turismo in libertà. Il sodalizio tra il polo fieristico e APC dura dal 2010.

tutti in camper cresce la passione per il turismo all aria aperta 02

All'interno dei circa 140.000 metri quadrati di superficie espositiva, la manifestazione, in programma dal 9 al 17 settembre, proporrà ancora una volta il meglio dei veicoli ricreazionali presenti sul mercato, oltre ad un vasto assortimento di componenti, accessori e allestimenti personalizzati, frutto del genio creativo dei grandi brand italiani ed esteri presenti.

Tra i marchi di eccellenza che hanno già dato conferma: Laika, Frankia, Pilote, Knaus, Arca, Adria, Benimar, CI, Font Vendome, Carthago, Elnagh, Mc-Luis, Mobilvetta, PLA, Rapido, Malibu, Blucamp, Roller Team, Challanger, Caravellair Sterckeman, Chausson, Rimor, Eura Mobil, Hobby, Fendt, Morelo e Nuova Carrozzeria Torinese, Poessl, Concorde. Presenti anche i costruttori di chassis (Fiat e Wolkswaghen) di verande (Kampa, Isabella e Mikitex), di tende, (Brunner) cui si aggunge Trigano MDC per i carrelli da tenda.

“Vai dove ti porta il cuore”. Sta tutto nel nuovo claim che lancia l’ottava edizione del salone la nuova dimensione del viaggio proposta dal Salone del Camper nella sezione “Percorsi e Mete”, area dedicata alla promozione turistica. Qui lo spirito di avventura verso destinazioni lontane si combina con l’esplorazione di piccoli borghi, città d’arte, oasi naturali e la ricerca di antichi mestieri, artigianato locale e itinerari enogastronomici.

La proposta è varia: si va dalle isole meta di Grandi Navi Veloci, alla croata isola di Krk, dai paesaggi incontaminati dell’Alto Adige, ai suggestivi tour nei Parchi americani per arrivare a l’Antica Corte Pallavicina sulle rive del Po con i suoi tre percorsi di visita: il castello e le sue rinomate cantine di stagionatura, l'azienda agricola con i maiali di razza autoctona, i prodotti dell'orto ed infine il caseificio. Proposte in linea con il WTO che in questo 2017 celebra a livello internazionale il turismo sostenibile per lo sviluppo.

E’ proprio la sostenibilità uno dei concetti chiave per il Salone del Camper e, più in generale, per un turismo all'aria aperta, che ha costruito il proprio successo sui principi della destagionalizzazione e della delocalizzazione. Una formula che asseconda le esigenze del visitatore “moderno”, orientato non tanto alla ricerca della destinazione da raggiungere, bensì al desiderio di vivere situazioni uniche assaporando la cultura e la natura di luoghi tranquilli, inconsueti e spesso poco conosciuti.

Foto © Marina Cioccoloni 


archivio

Nice Social Bookmark

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It