la parola d ordine dell autunno e detox 01
In una Puglia fuori stagione e per questo ancora più bella, per preparare al meglio l’organismo in vista dell’autunno: la Tenuta Mosè è la location ideale con una proposta tra food e bellezza. La location, oltre ad essere una destinazione caratterizzata da uno charme autentico e accogliente a pochi passi da Gallipoli e Lecce, dà la possibilità ai propri ospiti di godere di soggiorni non solo all’insegna del relax, ma anche del benessere e del detox.

In questa suggestiva Tenuta immersa in vigneti e uliveti millenari, è stato infatti messo a punto un programma specifico per raggiungere uno stato di benessere a 360° con l’obiettivo di detossinare il corpo: esclusivi e piacevolissimi trattamenti di bellezza uniti ad un regime alimentare studiato ad hoc per eliminare tossine e scorie, sgonfiarsi e preparare al meglio l’organismo per affrontare il cambio di stagione e l’arrivo dell’autunno.

Giornate all’insegna di coccole piacevolissime attendono gli ospiti non solo alla SPA “Le Cariti” dove godere di percorsi all’insegna della purificazione e della rigenerazione ma anche grazie alle proposte del raffinato e bucolico ristorante panoramico “Il Petrosino” condotto dalla coppia – in cucina e nella vita – formata da Angelo Motolese e Jennifer Bianchi. Per la gioia del palato propongono un menu disintossicante principalmente a base dei prodotti biologici dell’orto-giardino e di ingredienti che favoriscono l’azione detox.

Si inizia con un tripudio di Smoothies per tutti i gusti, imperdibili quelli con spinaci freschi, succo d’arancia, carote e zenzero oppure quelli con carote, zucca e curcuma. Le spezie infatti sono particolarmente indicate in questo tipo di regime e sono da preferire anche al sale e altri condimenti. Quanto alle verdure, alcuni vegetali svolgono una funzione drenante e depurativa specifica come carciofi, finocchi, sedano, broccoli, spinaci e in generale verdure a foglia verde.  Imperdibile il Trancio di sedano rapa grigliato, olio all’arancia e patate locali al forno con erbette.

Via libera alle insalate, magari con l’aggiunta di frutta - come quella con cocomero, sedano e finocchio - o all’abbinamento tra verdure e cereali integrali quali riso, avena e orzo particolarmente ricchi di micronutrienti come antiossidanti, vitamine e minerali.  Non mancano i legumi - fagioli, lenticchie, ceci, fave e piselli - nutrienti e ricchi di fibre e proteine di qualità. Dulcis in fundo convincerà tutti Trancio di spada con salmoriglio di erbette aromatiche e lime accompagnato da puntarelle e cicoria saltate; in alternativa allo spada si potrà replicare la ricetta a casa utilizzando pesce azzurro (sarde, alici e sgombri). Le proposte di Angelo e Jennifer saranno così in grado di trasmettere sani principi di buona cucina anche dal punto di vista della salute, senza dimenticare il calore delle tavole di Puglia contaminate da un pizzico di contemporaneità.

Tra le numerose proposte della SPA è consigliato il massaggio detox che, oltre a migliorare la circolazione linfatica e favorire l’eliminazione dei ristagni di liquidi attenuando la cellulite, regala al corpo una piacevolissima sensazione di benessere totale. Grazie a sfioramenti leggeri e prolungati i muscoli si decontraggono e le articolazioni ritrovano mobilità.

Per chi è attratto dall’Ayurveda è disponibile un trattamento detox completo che coinvolge tutto il corpo dalla punta dei piedi fino alla testa. Si inizia proprio dalla pianta del piede per stimolare l’attività di tutti gli organi e creare un flusso energetico armonico, per poi passare a massaggiare la pancia e combattere l’accumulo di tossine, infine si massaggia la testa con effetti rasserenanti per l’intero sistema nervoso.

Per concludere tutti i trattamenti e per potenziare l’azione rigenerante e purificante, bagno turco e idromassaggio con sali marini profumati, e tisane drenanti e rilassanti abbinate a sfiziosi biscottini light preparati dagli chef. Nelle accoglienti suite non mancherà frutta fresca per salutari spuntini o deliziosi pinzimoni di verdure crude da accompagnare ad un calice di champagne.

L’autenticità è la prima sensazione che trasmette Tenuta Mosè e convive con lo charme discreto che si respira ovunque. L’attenta e rispettosa ristrutturazione ha permesso di riscoprire i colori e le atmosfere della settecentesca Villa Costa - risalente al XVII secolo -, divenuta un’oasi di relax immersa nei colori e nei profumi della campagna salentina.

Ospita sei suite di diverse dimensioni - dai 38 ai 50 mq. -: quattro ubicate al piano terra, caratterizzate da un gusto neoclassico-eclettico, ciascuna con piscina interna privata e affaccio sul rigoglioso giardino, dove imponenti colonnati accompagnano alla maestosa piscina esterna e all’antico pensatoio inebriati dai profumi di oltre trenta specie floreali ed altrettante essenze arboree. Al primo piano si trovano le due penthouse: in stile mediterraneo, dai toni chiari e tessuti che privilegiano le fibre naturali, sono dotate di piscina esterna e solarium con una vista mozzafiato.

A pochi passi dalla Villa troviamo Masseria Caracciolo - oggetto di una recente ristrutturazione che a breve darà vita a ulteriori sette esclusive suite e quattro piscine esterne - e l’annessa Casa Colonica, un tempo residenza dei contadini impiegati nella cura e coltivazione dei campi.

Tenuta Mosè
S.P 53 Sannicola-Alezio Km 1,5
73017 Sannicola LE
Tel. +39 388 8972159
www.tenutamose.it 


archivio

federterme ha festeggiato i suoi primi 100 anni 01 

Federterne ha festeggiato recentemente a Palazzo Giustiniani i suoi primi cento anni. Un secolo di industria e cultura termale che sono stati sottolineati dalla presentazione di un libro scritto da Annunziata Berrino docente dell’Università degli studi di Napoli Federico II e specialista di Storia del turismo.

Un volume che percorre la storia del termalismo in Italia nell’ultimo secolo; un racconto accompagnata da oltre 200 fotografie che restituiscono la vicenda termale nazionale.

Si è trattato dunque di un lavoro paziente e complesso di raccolta, di selezione, di analisi e schedatura di migliaia di immagini, tra le quali sono state scelte quelle che meglio restituivano la complessità della vicenda termale novecentesca.

“Questo libro – ha spiegato Aurelio Crudeli, Direttore Federterme Confindustria – è dedicato a tutte le aziende piccole e grandi che fanno parte della famiglia termale di Federterme Confindustria: ripercorrerne la crescita è trovare una chiave di lettura per capire un aspetto della stessa storia d’Italia, il maturarsi delle condizioni socio-economiche che hanno reso possibile la nascita e l’affermarsi di aziende termali passando dalla cultura dello star bene dei primi anni del secolo a quella della più articolata vacanza della salute degli ultimi anni”

“E’ un libro – ha precisato l’autrice Annunziata Berrino – che rappresenta anche un progetto di valorizzazione di un immenso e straordinario patrimonio culturale. E’ una storia che affascina e sorprende , perché in questi ultimi due secoli le terme hanno interpretato e rappresentato mirabilmente la grande modernità del nostro Occidente, e che oggi costituisce un inestimabile tesoro culturale. E’ una storia che affascina e sorprende, perché in questi ultimi due secoli le terme hanno interpretato e rappresentato mirabilmente la grande modernità del nostro Occidente e che oggi costituisce un inestimabile tesoro culturale, che non solo deve essere alla base di ogni impresa, ma che va inserito e veicolato con vantaggio nei grandi scambi della mondializzazione”

Alla presentazione del libro hanno partecipato i rappresentanti degli enti e delle istituzioni che a diverso titolo operano per e nel termalismo e che ne hanno dato testimonianza con brevi interventi augurali: il Presidente di Federterme/Confindustria, Costanzo Jannotti Pecci , il Ministro della Salute Roberto Speranza, il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, il Presidente di Federturismo/Confindustria Gianfranco Battisti, il Presidente della Fondazione FoRST Aldo Ferruzzi, il Direttore Generale di Federterme/Confindustria Aurelio Crudeli, il docente LUISS Guido Carli Nicola Quirino.


archivio

Nice Social Bookmark

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It