la ferrovia ad alta velocita in italia festeggia i suoi primi dieci anni 01

Compie 10 anni l’infrastruttura che ha cambiato il Paese e che insieme alle Frecce di Trenitalia ha rivoluzionato il viaggio e lo stile di vita delle persone.

Con 300 milioni di passeggeri in dieci anni, il viaggio della metropolitana d’Italia continua nell’estate 2019 con più collegamenti e più servizi, insieme all’attenzione costante per i bisogni e le esigenze di chi sceglie Trenitalia per i propri spostamenti. Insieme ai trasporti, l’alta velocità ha avuto enormi benefici anche su PIL, occupazione, turismo e mercato immobiliare dei centri urbani, oltre che per la sostenibilità ambientale con una forte riduzione delle emissioni di CO2. La più grande infrastruttura del Dopoguerra, insieme all’Autostrada A1 Milano-Napoli, conferma così il ruolo storico delle Ferrovie italiane nell’unire il Paese e connetterlo fra le principali aree urbane.

I 10 anni dell’alta velocità sono stati ripercorsi, durante un incontro tenutosi a Milano nella suggestiva Sala Reale al binario 21 della Stazione Centrale, dall’AD di FS Italiane Gianfranco Battisti insieme agli AD delle principali società operative: Maurizio Gentile per Rete Ferroviaria Italiana, Orazio Iacono per Trenitalia e Aldo Isi per Italferr.
A celebrare l’evento il cortometraggio firmato dal regista Ferzan Ozpetek con i sogni e le emozioni di tutte le persone, passeggeri e dipendenti, che viaggiano a bordo del Frecciarossa, treno di eccellenza dell’alta velocità italiana.

Le novità e i collegamenti dell’orario estivo 2019 di Trenitalia, al via da domenica 9 giugno, sono stati illustrati, oltre che da Orazio Iacono, anche da Tiziano Onesti, Presidente, Paolo Attanasio e Maria Giaconia, rispettivamente Direttore Divisione Passeggeri per Long Haul e Regionale.

Grazie a circa 7mila collegamenti al giorno, Trenitalia riesce a garantire un treno in partenza ogni 12 secondi per raggiungere le proprie destinazioni, sia per motivi di lavoro e studio sia per quelli di svago e turismo. Il nuovo orario estivo 2019 di Trenitalia, con ulteriori 190 nuove fermate, garantirà una maggiore copertura fra i centri urbani del Paese e una concreta risposta alla forte domanda turistica stagionale del Belpaese.

I viaggiatori sceglieranno fra le migliori soluzioni per raggiungere le proprie mete in treno, anche nell’ottica di ridistribuire i flussi turistici non solo nelle grandi città d’arte, ma anche per le località di medie e piccole dimensioni ad alta attrattività culturale e paesaggistica.

Insieme alle novità dell’orario estivo 2019, sono stati presentati i nuovi treni che entrano a far parte della flotta di Trenitalia. Fra questi, quelli dedicati ai pendolari che sono la priorità di tutte le azioni del Gruppo FS Italiane e che andranno a colmare il gap qualitativo del trasporto regionale e metropolitano su ferro. I nuovi treni Rock e Pop, prima sui binari dell’Emilia-Romagna e poi nelle altre regioni, sono parte di un più ampio piano di 600 nuovi convogli regionali che garantiscono il rinnovo dell’80% della flotta regionale.

Inoltre, è stata anche l’occasione per presentare il Frecciargento ETR 700 che collegherà, dal 9 giugno, Milano e Ancona con quattro collegamenti giornalieri. I treni sono parte di un più ampio piano di upgrade dei collegamenti e dei servizi da e per Milano e Venezia verso la linea Adriatica. Per fasi saranno complessivamente 17 nuovi treni Frecciargento ETR 700 che circoleranno sulla rete ferroviaria nazionale entro l’inizio del 2020.

L’alta velocità ferroviaria in Italia è stata una rivoluzione nello stile di vita delle persone e nella mobilità del Paese. Gli effetti, dopo dieci anni (2009-2019), sono evidenti nell’economia nazionale (PIL e occupazione), nell’evoluzione del sistema dei trasporti, nel turismo, nel mercato immobiliare dei centri urbani. L’Alta Velocità/Alta Capacità è stata la più grande opera infrastrutturale fatta in Italia nel dopoguerra, insieme all’autostrada A1 Milano Napoli.

“La mobilità, come altri servizi, costituisce un importante elemento di libertà, di pari dignità sociale, strumento che sottrae alla emarginazione territori e popolazioni, con particolare riguardo alle aree interne. È una missione di cui non va mai sottovalutata la finalità di interesse generale”, ha scritto il Presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, nel testo pubblicato sul numero di giugno de La Freccia, per celebrare la Festa della Repubblica.

L’alta velocità ha cambiato, inoltre, il concetto di viaggio e di pendolarismo, il trasporto merci che, con l’avvio nel novembre 2018 del servizio Mercitalia Fast, è diventato sempre più rapido e orientato verso le esigenze dei clienti. L’AV ha contribuito, con milioni di persone trasportate, al successo dei grandi eventi (Expo Milano 2015).


archivio

turismo sempre piu silver 01 

Sono circa 7,5 milioni i viaggiatori over 65 previsti per quest'estate. Le mete più gettonate sono quelle del Sud e delle isole. Questo emerge da un'indagine condotta da SWG per Fipac Confesercenti e Gnam Glam: Il 55% della popolazione over 65 italiana ha già pianificato una vacanza nel periodo estivo, allungandosi anche oltre i confini classici della stagione estiva. Un ulteriore 12% è ancora indeciso. Il mese più amato dai viaggiatori Silver per una vacanza è luglio (scelto dal 33% di chi ha pianificato un viaggio), seguito da giugno (24%) e settembre (16%), preferito rispetto al classico agosto, che raccoglie solo il 15% delle preferenze. In molti – il 13%, quasi un milione di persone – si spingerà fino ad ottobre. Un giro d’affari da 5,8 miliardi di euro, dei quali 4,2 miliardi a diretto beneficio del turismo italiano. 

La spesa media sarà di 771 euro, con destinazioni prevalentemente domestiche. “Circa 3 su 4 – il 74% - sceglierà infatti una destinazione italiana, mentre il 16% si orienterà verso una meta europea ed il 6% opterà per un viaggio in un altro continente”, si legge nella ricerca. I circa 5,5 milioni di turisti silver che quest’estate trascorreranno le proprie vacanze in Italia lo faranno soprattutto in una regione del mezzogiorno, scelta dal 40%: il 24% è infatti orientato ad una meta del Sud Italia, ed il 16% preferisce invece un viaggio nelle Isole.

La meta più ambita dunque resta il mare, che prende le preferenze del 72,1% degli intervistati. Seguono, a distanza, i fautori della vacanza in montagna (20,5%)
“La Silver Economy, nel mondo, vale circa 8mila miliardi. Un dato che dimostra come la popolazione più anziana sia sempre più una risorsa, capace di attivare ricchezze. Anche nel turismo, come confermano i dati della nostra indagine - spiega Sergio Ferrari, presidente di Fipac Confesercenti -. Negli ultimi cinque anni, i viaggiatori silver sono aumentati di oltre 500mila unità. E c’è ancora spazio di crescita, se si considera che un 45% di over 65 rinuncia alle vacanze, frenato dall’assenza di un sistema turistico ‘Silver Friendly’ e, in molti casi, da preoccupazioni economiche. Bisogna dunque agire sia sul lato dell’offerta, sostenendo l’aggiornamento delle strutture ricettive e gli investimenti in accessibilità, sia su quello della domanda, dando una mano alle fasce più deboli rilanciando l’idea dei buoni vacanza. Si aiuterebbero anche i territori, visto l’interesse dei viaggiatori silver per la cultura ed i prodotti locali e la stagionalità più lunga. In quest’ottica si inserisce anche il progetto di Fipac con Gnam Glam per promuovere tra gli over 65 il turismo lento e gli itinerari culturali ed enogastronomici ‘slow’ del nostro Paese”.

Elena Di Raco, responsabile studi e ricerche Enit, ha aggiunto: "stiamo lavorando e guardando con interesse non solo alla sinergia tra turismo ed enogastronomia ma anche al viaggiatore over 65 che è un segmento importante perché non solo si muove spesso ma lo fa spesso con la famiglia. Ribadiamo in tal senso l’importanza che le strutture ricettive e i territori siano fruibili per tutti. Piena condivisione dei temi trattati dalla ricerca Fipac Confesercenti e pieno supporto a questo importante segmento del turismo italiano”.


archivio

Nice Social Bookmark

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It