il gruppo fs festeggia a roma i suoi primi 10 anni di alta velocita 01
Trecentocinquanta milioni di viaggiatori in 10 anni, 20 milioni di tonnellate di CO2 in meno, 380 milioni di chilometri percorsi e oltre 80 città collegate, nel 2019, con una flotta di 144 Frecce, know-how tecnologico riconosciuto in tutto il mondo. Questi sono alcuni tra i più importanti risultati ottenuti dal sistema Alta Velocità ferroviario italiano dalla nascita del Frecciarossa 10 anni fa.

A illustrarli il 5 dicembre 2019 nel sito industriale Scalo San Lorenzo, a Roma, Gianfranco Battisti, Amministratore Delegato e Direttore Generale, e Gianluigi Castelli, Presidente del Gruppo FS Italiane. Presenti Maria Elisabetta Alberti Casellati , Presidente del Senato della Repubblica e Paola De Micheli, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

L’alta velocità ferroviaria italiana ha rivoluzionato lo stile di vita delle persone e la mobilità in Italia. Ha ridotto le distanze, accorciando il Paese e avvicinando i cittadini. Nel 2018, ogni persona che ha viaggiato su un treno AV ha risparmiato mediamente un’ora al giorno, rispetto a un viaggio con le stesse destinazioni fatto nel 2005. Complessivamente sono state 18,5 milioni le ore risparmiate in 10 anni.

L’Alta Velocità italiana in questi 10 anni è diventato un modello che il Gruppo FS Italiane sta esportando in tutto il mondo. “Dieci anni fa abbiamo cambiato la storia del nostro Paese, la vita delle persone. L'AV ha dato un contributo straordinario alla nostra economia e ha modificato il modo di fare trasporti in Italia, permettendo la crescita del turismo e del mercato immobiliare” ha dichiarato l’Amministratore Delegato Battisti, durante il suo intervento.

Le stazioni dell’Alta Velocità hanno segnato il ritorno, dopo 50 anni, della grande architettura ferroviaria. Il tessuto urbanistico delle grandi città è stato ridisegnato. In 10 anni sono state costruite 5 nuove stazioni Alta Velocità. Con Torino Porta Susa, Milano Centrale, Reggio Emilia AV Mediopadana, Bologna Centrale AV, Roma Tiburtina e Napoli Afragola è stato ridefinito anche il concept di stazione . “luoghi integrati con la città” – ha sottolineato l’AD - che hanno riportato, dopo oltre 50 anni, la grande architettura ferroviaria in Italia, diventando elementi trainanti per la riqualificazione architettonica del tessuto urbano circostante".

Anche i mercati internazionali riconoscono i risultati che, in 10 anni, il sistema Alta Velocità ha ottenuto in Italia producendo effetti tangibili per l’economia. I 32 miliardi di investimenti il sistema rete AV hanno avuto un’incidenza annua media sul PIL dello 0,15%, fra il 1998 e il 2018. L’AV da un lato ha cambiato il concetto di viaggio consentendo la nascita di un nuovo pendolarismo, dall’altro ha dato il via alla rigenerazione dei grandi centri urbani. E soprattutto, riducendo le emissioni di CO2 di 20 milioni di tonnellate, ha creato importanti benefici per la sostenibilità ambientale, uno dei pilastri del Piano industriale del Gruppo FS Italiane 2019-2023.


archivio

puglia a way of life che sta conquistando i turisti di tutto il mondo 01 

Non c'è dubbio: la Puglia piace e lo dimostra il trend in crescita di tutti gli indicatori del settore turistico. Negli ultimi cinque anni, gli arrivi sono aumentati del 27,5% con una crescita dall’estero del 71%. Sale anche il gradimento verso la regione: nell’ultimo anno, le recensioni online (+46%) mostrano un sentimento positivo di oltre l’86%.
La Puglia è nota per il suo straordinario patrimonio paesaggistico, architettonico, culturale e si caratterizza anche per la sua forte vocazione identitaria, per la sua creatività, per la storica ospitalità che contraddistingue le sue comunità. Tutto ciò si traduce in uno stile di vita - a way of life, fondato appunto - autentico e genuino, in grado di accogliere il visitatore e fargli vivere una esperienza unica.

Un successo, questo, che è frutto di investimenti, interventi mirati e una promozione che hanno valorizzato il territorio al punto da farlo divenire una top destination.
Questo il tema del workshop ‘Puglia, a way of life’ che si è svolto a Roma, presso la Stampa Estera in Italia.

Rappresentanti delle Istituzioni e autorevoli esperti hanno presentato il modello virtuoso del brand Puglia in grado di generare valore sociale ed economico, nonché la sua rilevanza nel contesto nazionale e sullo scenario internazionale.Ora, la sfida possibile è mettere a sistema il ‘modello Puglia’, rendendolo capace di generare ancora maggiore valore economico ed occupazione, partendo dalla sua storia, cultura e bellezza, ma anche dalla creatività e dalla passione dei suoi talenti.

Ad aprire i lavori è stato Aldo Patruno, Direttore del dipartimento Turismo della Regione Puglia. Poi gli interventi di Giorgio Palmucci, Presidente ENIT, Guido Guerzoni, docente dell’Università Bocconi, Vincenzo Bellini, Presidente Distretto produttivo Puglia Creativa, Fabio Viola, Coordinatore area gaming Scuola Internazionale Comics di Firenze. Concluderà i lavori della mattina l’Assessore regionale al Turismo, Loredana Capone. A moderare il dibattito la giornalista di La7 Paola Moscardino.

I lavori sono continuati anche nel pomeriggio con una sessione interamente dedicata alle esperienze di Puglia. A portarle sono stati Franco Punzi, Presidente del Festival della Valle d’Itria, fra i più antichi di Puglia e più importanti d’Europa, Enrico Romita, ideatore di ‘Hell in the Cave’ che, portando l’Inferno di Dante nelle grotte di Castellana, è oggi l’unico spettacolo stanziale della regione Puglia e uno dei pochi in Italia, Giuseppe Teofilo, Presidente della ‘Fondazione Pino Pascali’ di Polignano a Mare, attualmente in mostra alla Biennale di Venezia, Claudia Poggi, responsabile del settore museale dell’Accademia Cittadella Nicolaiana, Nancy Dell’Olio, avvocata newyorkese nata a Bisceglie nominata Ambasciatrice della Puglia nel mondo.


archivio 

Nice Social Bookmark

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It