Partiamo

saint moritz ristruttura gli impianti di risalita compri tre e paghi uno 01

Quel che si definisce, e ha come slogan “The top of the world”, la località a poco più di 150 chilometri da Zurigo e da Milano, ristruttura gli impianti e sviluppa nuove sinergie con alberghi e ristoranti. Da quest’estate c’è infatti un’unione davvero speciale: la Corvatsch Ag e gli impianti di risalita Diavolezza e Lagalb diventano aziende partner e si presentano sotto un unico tetto. Insieme danno vita allo scenario alpino da favola dell’Alta Engadina. Corvatsch, il grande corvo. Scaltro, sorprendente e libero come il vento. Diavolezza, la diavolessa. Passionale, algida, ardente e tremendamente bella, come il fuoco sulla neve. E infine Lagalb, il Lago Bianco. Naturale, magnifico e avventuroso come l’acqua e il ghiaccio. Le tre montagne si sono unite per diventare aziende partner. Con una nuova icona comune: singoli loghi triangolari con il simbolo di ciascuna creatura fiabesca accostati alla croce svizzera. Gli Impianti sono aperti 365 giorni l’anno.

I tre impianti di risalita dell’Alta Engadina si sviluppano attorno al famoso massiccio del Bernina, che culmina nella vetta del Piz Bernina a 4049 metri, l’unico quattromila delle Alpi Orientali. Sul versante occidentale del Piz Bernina troneggia l’imponente Corvatsch, sul versante orientale riposano la dolce Diavolezza e la sportiva Lagalb. Le località di Sils, Silvaplana, St. Moritz e Pontresina, con il passo del Bernina, fanno parte di questo scenario. In inverno come in estate, emozioni intense, arte culinaria e distensione, sulle montagne di Corvatsch, Diavolezza e Lagalb ognuno trova quello che cerca. I turisti possono godere di impianti per sette mesi in versione sciistica e cinque in versione estiva e di una vista mozzafiato sul Piz Bernina dalle prospettive più diverse.

saint moritz ristruttura gli impianti di risalita compri tre e paghi uno 02

Ma le sinergie non si fermano qui. Infatti gli azionisti di maggioranza degli impianti di risalita possiedono nella zona anche due splendidi hotel di altissimo livello (cinque stelle lusso). Gli alberghi (con centinaia di stanze e saloni magnificamente attrezzati dove si respira aria centenaria, con i pavimenti originali in legno che scricchiolano anche un po’ al passaggio di ospiti indiani, orientali, russi, ecc.) sono: il Kulm di Saint Moritz e il Kronenhof di Pontresina, facenti capo alla società Ag Engadinerkulm. (Tra l’altro, chi prenota più di una notte ottiene il biglietto “Impianti di risalita inclusi”). Da tener presente che rifare completamente – con l’intervento di interior designer di fama internazionale – una di queste suite viene a costare fino a 500mila euro. Inoltre questi hotel dall’atmosfera magica (e rimodernati con Spa, piscine e saune sibaritiche) necessitano di una continua manutenzione.

Infine, una splendida chicca. Un’iniziativa decisamente originale: la “Via gastronomica”, un curioso connubio di passi e portate, nel comprensorio del Corvatsch. (http://www.corvatsch.ch/it/esperienze/estate/via-gastronomica/). Il percorso che dalla stazione intermedia Furtschellas si snoda verso la Val Fex, propone vari itinerari e tre ristoranti in cui sostare. Al Chüdera, con terrazza panoramica e “mini-zoo”, si fa la prima tappa gastronomica. Il sentiero prosegue, con diverse alternative e difficoltà. Il piatto principale è servito all’Hotel Sonne Fex. L’escursione continua, via Fex Platta, in mezz’ora dalla selvaggia e romantica gola a Sils Maria, concludendo con dolci fatti in casa.

PER INFO:

http://www.pr-partner.it - www.corvatsch.ch - www.diavolezza.ch - http://www.kronenhof.com/en - http://www.kulm.com/en 


archivio

fShare
8
Pin It

Nice Social Bookmark

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It