valdichiana senese arrivato il bonus per coccolarsi alle terme 01

E’ un’occasione da non perdere quella offerta dal bonus terme partito l’8 novembre e valido in tutte e tre le strutture della Valdichiana Senese dedite da anni al benessere psico-fisico della persona: Terme di Montepulciano, Terme di Chianciano Terme, Fonteverde Spa.

Registrandosi sul sito web della struttura desiderata per ricevere i 200 euro previsti si potrà usufruire (entro 60 giorni dalla data di erogazione) dei servizi offerti dalla struttura ma anche andare alla scoperta dei dintorni, di quella terra ricca di proposte firmate Valdichiana Living capaci di invogliare ogni tipo di turista: il palato raffinato, l'amante delle bellezze culturali o chi vuole vivere delle vere e proprie esperienze.

Le terme di Montepulciano, la terra del Vino Nobile
Le Terme di Montepulciano sono uno dei centri termali più importanti d’Italia e uno degli stabilimenti termali della Toscana con il maggior numero di specializzazioni terapeutiche di natura termale. E’ specializzato in 8 aree di cura: centro inalatorio, centro broncopneumologico, centro per la diagnosi e cura della sordità rinogena, centro fisioterapico e medicina riabilitativa, centro artroreumatico e vascolare, termalismo pediatrico, dermatologia e ginecologia, centro benessere termale.

Lo stabilimento usa acque e fanghi termali sia a fini prettamente curativi, che per percorsi di prevenzione, riabilitazione e medicina dello sport.

Immerse nel paesaggio della Valdichiana Senese, a stretto contatto con la natura toscana e la storia di Montepulciano, la “perla del ‘500”, le terme di Montepulciano offrono cure e trattamenti benessere per poter recuperare l’equilibrio interiore tra profumi inebrianti, luci e sottofondi musicali.

Le terme di Chianciano, strutture per esperienze indimenticabili
Le Terme di Chianciano sono il luogo ideale per scoprire il benessere delle acque, la tradizione delle vere terme italiane e visitare il centro storico di Chianciano e il panorama mozzafiato della sua vallata. Sono terme adatte a qualunque tipo di viaggiatore senza limiti di età, grazie alla variegata offerta dei servizi: famiglie, coppie, single, gruppi. Non c’è che l’imbarazzo della scelta tra le terme sensoriali, piscine termali Theia, terme Sillene e i parchi acqua Santa e Fucoli che le circondano.

Ci si potrà immergere nelle vasche interne ed esterne delle Piscine Termali Theia, perfette per le famiglie con bambini, ai quali è riservata anche un’intera area gioco, e collegate direttamente ad un centro benessere con sauna, bagno turco, rasul, area relax, docce emozionali e doccia fredda. Non mancano poi trattamenti benessere e massaggio per ogni esigenza. Oppure si potrà scegliere tra i percorsi benessere basati sulla naturoterapia delle Terme Sensoriali, che meritano anche per una fuga romantica. A disposizione il percorso rilassante, riequilibrante ed energizzante, depurativo e del gusto, o il percorso delle 20 meraviglie con vasche con idromassaggi, una di acqua salina, la piramide energetica, il melmarium, l’ice crash, due saune, il bagno turco, le docce emozionali, la fonte dell’Acqua Santa (una suggestiva scultura evocativa della sorgente che si trova nel Parco circostante), l’aromaterapia, la cromoterapia, la musicoterapia, il percorso Kneipp e la stanza del silenzio interiore, un bel giardino esterno e una sala relax.

Fonteverde, gioiello per il benessere e rifugio senza tempo
Un palazzo nato da un portico del Rinascimento su una fonte naturale, come omaggio al potere rigenerante delle acque termali, immerso nella bellezza di San Casciano dei Bagni, uno dei “Borghi più belli d’Italia”, nella Valdichiana Senese più verde e lussureggiante, tra colline a pochi chilometri dalla Val d’Orcia. A Fonteverde si potrà incontrare l’essenza del puro benessere in una struttura dove storia e contemporaneità sono legate da un’offerta relax e benessere. A bagno nelle piscine infinity, le vasche a sfioro con vista panoramica sulle colline toscane, si sentirà il tepore delle acque termali.

Grazie al bonus terme sarà possibile completare il percorso benessere con uno dei trattamenti che la Spa offre, dai massaggi orientali, i rituali detox per pelle e corpo, come i curiosissimi rituali toscani con le argille delle crete senesi, il Vino Nobile di Montepulciano, l’olio extravergine d’oliva e il miele.

Foto: per gentile concessione Valdichiana Senese


archivio

bonus terme la risposta dell emilia romagna 01

Si è aperta l’8 novembre 2021 la piattaforma di Invitalia per prenotare il Bonus Terme spendibile in oltre 200 stabilimenti termali sparsi per tutta l’Italia.In testa il Veneto, con 75 strutture, seguito dalla Campania, dall’Emilia Romagna, dalla Toscana e via di seguito.

Le Terme dell’Emilia Romagna, che all’argomento hanno dedicato un recente webinar rivolto alla stampa, sono pronte ad accogliere tutti i cittadini maggiorenni che vogliano prendersi cura della propria salute e del proprio benessere e si può telefonare direttamente presso le 24 Terme dell’Emilia Romagna per poter usufruire del Bonus Terme fino all’importo massimo di 200 euro, incaricando le Terme di effettuare direttamente la richiesta del BONUS attraverso la piattaforma.

“I centri termali della nostra regione sono felici di aprire le proprie strutture a chiunque voglia beneficiare del Bonus Terme e rappresentano il luogo ideale per accedere a trattamenti terapeutici di prevenzione e di benessere in grado di assicurare risultati concreti e a lungo termine per la cura della salute”, ha affermato Lino Gilioli, Presidente del Coter (Consorzio del Circuito Termale dell’Emilia Romagna), durante il webinar. "Le acque termali delle Terme dell’Emilia Romagna, infatti, contribuiscono a prevenire i disturbi reumatici, ginecologici, dermatologici, vascolari e della respirazione. Inoltre, hanno una funzione antinfiammatoria e stimolano la rivitalizzazione dei tessuti. Siamo certi che il Bonus aiuterà inoltre la ripartenza del settore termale così colpito dall’emergenza pandemica”, ha aggiunto Gilioli.

Le cure termali infatti sono un fattore determinante per tenere in buona manutenzione le alte e basse vie respiratorie, aiutano la prevenzione e rafforzano le difese immunitarie. Nel caso poi di*sequele provocate dal COVID la terapia termale e riabilitativa rappresenta un’opportunità* per recuperare la funzionalità respiratoria e motoria, grazie ai protocolli di cura predisposti proprio per il post-COVID.

Il webinar è stata inoltre occasione per fare un punto sull’andamento del settore termale in Emilia Romagna per la stagione 2021 che rispetto allo scorso anno ha registrato un andamento positivo con un + 25% negli arrivi, un +27% nelle cure e una crescita del fatturato del 30%. Un rilancio del settore che si auspica sarà consolidato anche grazie all’avvio del Bonus Terme. Siamo però ancora distanti dagli obiettivi di completo recupero. 

Il settore termale è stato tra i più colpiti dai riflessi della pandemia con perdite che nel corso del 2020 sono state nell’ordine del 70%. I vari comparti sono tutti ripartiti, dalle cure termali alla riabilitazione e al benessere, ma il riavvio è avvenuto solo a partire dalla seconda metà dell’anno con la riapertura delle piscine termali e dei centri benessere. Altro elemento da segnalare è che la ripartenza e la ripresa in corso sono a macchia di leopardo, molto decisa in alcune località, più timida in altre.

In particolare, i centri termali di località turistiche fanno segnare un andamento della clientela molto positivo con risultati di crescita nell’ordine del 40-45%. Con i propri servizi, le terme contribuiscono allo sviluppo di un turismo sanitario che ha target ben precisi e identificabili e concorrono a destagionalizzare i flussi turistici allungando la stagione dei territori in cui sorgono i centri termali.

Per saperne di più:  https://www.termemiliaromagna.it/


archivio

Nice Social Bookmark

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It