news

 numeri da record per il nettuno wine festival 01

Grandissimo successo per il *Nettuno Wine Festival* che chiude con numeri da record e pensa già al prossimo anno con l'organizzazione di un convegno internazionale sui vitigni a piede franco.

Protagonisti assoluti il *Cacchione* e la splendida cittadina di *Nettuno *che per l'importante appuntamento si è trasformata in un vero e proprio scrigno di bellezza, di storia e di sapori.

Ospite d'eccezione il giornalista enogastronomico *Fabio Turchetti* che con il supporto dei sommelier della *Fisar Roma e Castelli Romani Delegazione Storica* ha aperto la manifestazione con un’ interessantissima degustazione
guidata del *Cacchione Nettuno DOP* prodotto dalla *Cantina Bacco* e *dall’Azienda agricola Casa Divina Provvidenza* che per l'occasione ha presentata la bottiglia celebrativa per il bicentenario dell’attività.

Promosso per il quarto anno consecutivo dalla *Pro Loco Forte Sangallo* con la partecipazione delle maggiori associazioni locali, il sostegno del *Comune di Nettuno*, della *Regione Lazio* e la media partner di *Radio Dimensione Suono Roma*, il *Nettuno Wine Festival* è stata una manifestazione a tutto tondo capace di dimostrare che solo facendo sistema si può evitare di veder esaurito l’inestimabile giacimento enogastronomico nettunese.

In totale più di 1650 le bottiglie del prezioso nettare messe a disposizione dai "Vigneti Fontana", "Cantina Bacco" e "Casa Divina Provvidenza" in abbinamento ai circa 20.000 assaggi di cibo e 10.000 coppette di gelato servite nei tredici punti di degustazione dai 27 ristoratori dell'Associazione Nettuno in Tavola e dalle quattro gelaterie
posizionate nel centro storico, a oltre cinquemila persone.  

Una incredibile non stop, con corollario di mostre d’arte ed esibizioni di artisti di strada, che dal tardo pomeriggio fino a notte fonda ha fatto di Nettuno una vetrina privilegiata per le eccellenze agroalimentari locali.

Più che soddisfatti gli organizzatori: “Il nostro obiettivo è stato quello di far scoprire e presentare la produzione vitivinicola autoctona e una ristorazione in grado di esprimere qualità, diversità, genuinità e capacità innovativa" – ha commentato il presidente della Pro Loco Forte Sangallo, Mario Lomartire già al lavoro per il convegno che il prossimo anno porterà a Nettuno agronomi, enologi, produttori e rappresentanti scientifici. 


archivio

Pin It

Nice Social Bookmark

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It