Centro_Krishnalila_01
 

Così si presenta questo fantastico viaggio alla ricerca di antichi riti indiani, ma indubbiamente sarà anche un viaggio dentro se stessi.

Partecipare alla festa in occasione di uno sfarzoso matrimonio indiano è certamente un'esperienza unica, irripetibile, riservata a pochi fortunati ospiti che avranno l'onore e il piacere di scoprire un'India insolita, diversa da quella che incontrano i turisti! Conoscere le radici di antiche cerimonie nuziali, scoprire le tradizioni di questo popolo e la loro cultura attraverso l'ospitalità riservata agli "ospiti d'onore" del fastoso e coloratissimo matrimonio indiano di Kamini e Ashok, parenti del Maestro e bramino Mahi Mahendra presidente del centro italiano di Krishnalila a Torino: tutto questo sarà riservato ad un ristrettissimo numero di fortunati che saranno ospitati presso le famiglie usufruendo dello speciale privilegio riservato agli ospiti d'onore per tutta la cerimonia.

Centro_Krishnalila_02

Ospiti italiani, speciali, che riceveranno in dono il magnifico e colorato Sari per le donne e il Kurta per gli uomini e che prenderanno parte a tutte le cerimonie.
Otto giorni in uno scenario da favola a Nagpur una delle città indiane più caratteristiche, nello stato del Maharashtra, poco distante dal Parco Nazionale di Gugamal con la Melghat Tiger Reserve, la Riserva della Tigre, e il famoso Yawal Wildlife Sanctuary.
Non mancheranno escursioni e gite ad Agra e Bombay.
E per chi volesse vivere questa avventura:
info http://www.gandhitorino.net/dost/viaggioindia/

Centro_Krishnalila_03

Al Centro non manca il ristorante e i corsi vari: Satprem è un centro di armonia per l'evoluzione interiore, tra le sue attività troviamo lo yoga e l'ayurveda e il loro legame all'alimentazione, al massaggio, alla meditazione e alla ricerca dell'armonia attraverso ogni forma che conduca all'evoluzione dell'individuo.
Dispone di un ristorante vegetariano e biologico, www.satprem.it al centro della Torino storica, tra Piazza Castello e Piazza Statuto. Principalmente vegetariano/vegano ma propone anche pesce e carni bianche.

Centro_Krishnalila_04

Satprem in Sanscrito significa Amore Vero, ed è anche il nome del più importante esponente della Scuola di Aurobindo Ghose, noto come Sri Aurobindo, ma in realtà il nome vero era Bernard Enginger, scrittore e filosofo nato in Francia nel 1923, notizie cliccando qui. Il Centro organizza anche corsi di cucina, eventi culturali e gastronomici di cui potrete ricevere gli aggiornamenti delle iniziative iscrivendovi gratuitamente alla news.
Potrete partecipare ai corsi di Meditazione, di Yoga e pratica Hatha Sutra che si basa su esercizi psicofisici dalle origini antichissime e provenienti dalle scuole iniziatiche di India, Tibet e Giappone che insegnava a dominare l'Energia Cosmica presente dentro di noi, manifestata come respiro e come afferma il Centro: "Utile a conseguire un sicuro controllo della mente sempre irrequieta, sempre pronta a distrarsi e divagare".
Si effettuano anche corsi di Ayurveda, una disciplina che da millenni viene tramandata verbalmente. La parola in Sanscrito indica il principio vitale e la conoscenza. E' la più antica scienza della vita ispirata al benessere, indispensabile stile che corregge i nostri squilibri prima che si trasformino in vere e proprie patologie.

 
Centro_Krishnalila_05 Centro_Krishnalila_06 Centro_Krishnalila_07
tartufi dolci formaggi

Queste ed altre cose potrete trovare al Centro Krishnalila è www.krishnalila.it
Si ringrazia il Centro Krishnalila per il materiale fornito.

alt

CIBUS 2010 - Parma

L'evento
Ma chi l'avrebbe mai detto che un giorno avrei scritto di "divine creazioni"... surgelate?
Ebbe sì, confessiamolo, chi di noi non vorrebbe almeno una volta nella vita dire "Anch'io ho pranzato da Vissani" e così nella rete, anzi... nel piatto, ci sono cascata anch'io e a "stuzzicarmi palato e curiosità"sono state tante piccole cose.
L'invito riservato a pochi giornalisti mi fa immaginare che per una volta non dovrà attendere che la fila avanzi lentamente e giunta finalmente all'ambita meta dei piatti da degustareè l'unica cosa rimasta sia la fogliolina di insalata!
L'invito è per la "Conferenza Stampa di presentazione tra lo chef Gianfranco Vissani e Surgital, per lo studio di nuove Divine Creazioni, un happy hour con alcuni piatti del Maestro e tante bollicine" e allora se devono essere bollicine... e bollicine siano, purchè di vino italiano!
E sarà proprio il grande Vissani a preparare le divine creazione in bilico tra la fantasia, la ricerca innovativa e la creatività di un grande artista della cucina ad abbinare il suo estro di chef ai prodotti della linea "Le Divine Creazioni" della Surgital.
Il mio tavolo riservato è pronto e anche gli omaggi, non mi resta quindi che ringraziare le carissime amicheè Ketty Fargion, Lucia Villa e Bruno Ferrari dello Studio Macfar di Milano che come ufficio stampa mi hanno dato l'opportunità di due grandi incontri: uno con il grande Maestro Vissani e l'altro con la Surgital e iniziare a contare a ritroso le ore che mi separano dall'evento. 
... Poi vi racconterè! O chissà, forse conserverà per me questa insolita esperienza di uno chef alle prese con surgelati e precotti: ... ma da un grande della cucina c'è da aspettarsi tutto...
 
La Surgital
Mi incuriosisce questa Surgital spa e così eccomi a interrogare la magica sfera del web, l'oracolo dei giornalisti e di chi cerca notizie.
Tutto inizia nel 1980 in un piccolo laboratorio di 45 mq dal nome semplice, casalingo: Laboratorio Artigianale Tortellini, dove Romana Tamburini e il marito Edoardo Bacchini iniziano la loro attività di pastai.
Edoardo è figlio d'arte... se così si puè dire di uno che ha le mani nella pasta da generazioni di pastai, e con un laboratorio di produzione di pasta fresca.
Si sa che i romagnoli sono maestri nel creare tortellini, e così Romana ed Edoardo iniziano a produrre pasta fresca: tortellini, ravioli e garganelli romagnoli (sorta di maccheroni al pettine), con un numero sempre crescente di richieste.
Edoardo si è sempre occupato della parte meccanica della produzione e nel 1984 brevetta una macchina per fare i garganelli che sino ad allora erano prodotti a mano, dalla suocera e da alcune amiche. I tempi di produzione meccanica consentono di soddisfare la crescente richiesta, ma nasce il problema di conservare scorte di prodotto e della sua conservazione.
Le qualità organolettiche del prodotto non consentono l'uso di conservanti che ne altererebbero il sapore e così nel 1986 si crea quello che diventerà il prodotto del futuro... la surgelazione!

Il 1990 è l'anno dei grandi rinnovamenti. Si cambia il nome e nasce il Laboratorio Tortellini srl.; muta anche la sede che si trasferisce in un insediamento industriale di 1000 mq, con l'installazione del primo tunnel di pastorizzazione che riduce le cariche batteriche garantendo l'igiene del prodotto; entra nell'azienda il primogenito Massimiliano che si occuperà della parte commerciale; la distribuzione varca i confini dell'Emilia Romagna e si estende a Toscana, Marche, Lombardia, Veneto e Piemonte.
Nel 1991 si cercano nuovi sbocchi commerciali, nuovi mercati e il Laboratorio Tortellini partecipa al CIBUS di Parma e all'Expo Food di Milano. Nasce anche un ufficio marketing a cui farà capo la figlia Elena mentre la sorella Enrica, con la madre, si occuperà della produzione e della qualità.

Nel 1993 si dovrà ampliare lo stabilimento, si realizzerà il processo produttivo necessario per ottenere l'HACCP, e nasceranno due linee produttive, una per le lasagne precotte e una per gli gnocchi di patata.
Nel 1997 l'azienda cambia ancora nome e diviene Surgital srl identificandosi come azienda produttrice di surgelati e lancia sul mercato la linea di prodotti per bar con i piatti surgelati pronti, e nel 1998 diviene SPA.
Il consumo dei "pasti fuori casa" è in forte aumento e anche i bar si adeguano alle necessità di chi è costretto a pranzare fuori casa e non puè quotidianamente affrontare gli alti costi dei ristoranti e così ancheè il bar diventa un punto di ristoro con un piatto pronto, caldo, a basso prezzo, in sostituzione allo snack freddo.
Una vaschetta di cartone conservata in freezer, da riscaldare nel microonde, pochi minuti ed è pronto un piatto caldo.
Le ricette sono innovative, e variano in continuazione, dalla pasta fresca ai sughi.
Nel 2000 si rende necessario un nuovo ampliamento e da 8000 mq si passa a 20000. Nasce il Centro di Ricerca e Sviluppo dove si studiano e si creano nuovi sapori.

Il 2003 è l'anno in cui... anche l'occhio vuole la sua parte e la vaschetta di cartone si trasforma in un piatto di materiale simile alla ceramica e con le caratteristiche di design.
Negli anni del 2004/5 è il boom! L'espansione produttiva e i nuovi progetti superano ogni previsione e la nuova linea di pasta fresca surgelata ha un nome fantastico "Divine Creazioni", la "pasta senza uguali, capolavoro e dichiarazione di poetica dell'azienda: una pasta con tutte e caratteristiche del prodotto fatto a mano", come afferma la Surgital!
Oggi a Lavezzola, in provincia di Ravenna (Emilia Romagna) lo stabilimento è situato su una superficie totale di 60.000 mq di cui 26.000 di superficie produttiva e 25.000 m3 di celle frigorifere a -18°C., con circa 200 operai che producono prodotti da esportare in Europa, Stati Uniti e Giappone facendo del piccolo laboratorio nato negli anni '80 la prima azienda italiana di pasta fresca surgelata e sughi, per la ristorazione di qualità, con piatti pronti surgelati destinati alla distribuzione di bar e snack.
La filosofia dell'azienda è rimasta immutata nel tempo: "Offrire un prodotto di altissima qualità ad alto contenuto di servizio. A questo scopo sono impiegate tutte le energie, gli sforzi e l'impegno dell'azienda che, in nome di una qualità assoluta, tanto dedica alla ricerca e all'innovazione".
Una vita... in pasta, dedicata alla ristorazione, al catering e al canale bar, per il mercato italiano ed estero. 
Non so a voi, ma a me viene la voglia di provarli tutti: tortellini, ravioli, gnocchi, o garganelli e poco importa se non ho uno chef a prepararmeli e sarà io a dover... accendere il microonde... 

Nice Social Bookmark

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It